Storia

ISOLPACK, 1951-2011 TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Celebra i suoi primi 60 anni di attività la storia della Isolpack nel 2011. Nata dall’intuito e dalla determinazione di Eugenio Ceria e della moglie Lucia Serra, l’azienda inizia la sua attività nella produzione di pezzi di lattoneria per evolvere velocemente la produzione grazie alla profilatura e all’adozione della tecnica del roll-forming.
La svolta avviene nel 1969 quando l’azienda è la prima in Italia a produrre lamiere grecate, mentre -per rispondere alle nuove esigenze del mercato dettate dalla crisi energetica- la produzione del pannello coibentato viene introdotta nel 1973. Già a metà degli anni Settanta, Isolpack avvia la produzione in continuo dei pannelli coibentati, stabilendo così un nuovo primato italiano.
La ricerca è un valore primario per l’azienda che nel 1975, in collaborazione con il Politecnico di Torino, brevetta Ampex, il sistema strutturale di copertura per campate con luci fino a dodici metri.
A caratterizzare la storia della Isolpack è una crescita costante della produzione e lo sviluppo di prodotti e tecnologie: negli anni Novanta viene introdotto Ecoline, il primo pannello sandwich con isolante in fibra minerale, mentre a metà degli anni Duemila compare sul mercato Erit, il sistema che coniuga in un solo prodotto un pannello fotovoltaico integrato ad altissima resa integrato con un pannello coibentato grecato.
Per soddisfare le esigenze e il volume di produzione, Isolpack ha più volte nella sua storia cambiato sede e oggi vanta uno stabilimento di produzione di circa trecentomila metri quadri con cinque linee di produzione fortemente automatizzate, nell’area industriale di Nichelino. Nel centro direzionale di Torino si sta affacciando una nuova generazione Ceria, per continuare la storia, tra tradizione e innovazione.

Una storia affascinante, da approfondire in questo pdf.